Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Il Consigliere Zara interroga il Sindaco Sau sulle condizioni in cui versa il Verde Urbano di Piazza Umberto.

Ittiri, 12 luglio 2017.

Mentre in tutte le città dello stivale, fatte ovviamente le dovute eccezioni da imputare a quei comuni meno sensibili, il verde urbano viene valorizzato e tutelato. Stando alla preoccupazione espressa dal consigliere di minoranza Giacomo Zara, che ha interrogato il sindaco Sau su questo argomento relativamente ai lecci posizionati nella Piazza Umberto (haia ! non è che sotto...sotto...i vecchi progetti ed intendimenti parcheggeometri ritornano ?) che versano in una condizione davvero pietosa. Insomma parrebbe di capire che qui da noi, nel belpaesone di canti balli frizzi e lazzi, alla salute ed alla corretta e puntuale manutenzione del verde pubblico ci si pensa quando a volte è troppo tardi. Non è questa la sede per muovere accuse di menefreghismo all' indirizzo di qualche assessore comunale (tanto è come parlare ad un mulo), no, a questo ci penseranno i posteri (se manterranno la memoria storica intatta) vorremmo però sottolineare che intervenire nelle cose facili (c'è sempre qualcuno che vuole vincere facile nelle cose...) è alla portata di tutti, anche di chi non fa politica senza darsi tante arie. Il bello e la sfida nell' amministrare la cosa pubblica sono le cosette difficili, sono quegli interventi che richiedono intelligenza, passione, modestia, amore e dedizione per la natura e per il proprio patrimonio storico, culturale e ambientale. Lo sanno tutti, dalle scuole elementari sino alle superiori che la cura e la manutenzione del verde urbano è un importante elemento di  grande rilevanza ai fini del miglioramento della qualità della vita nelle città. Non abbiamo conoscenza se esista anche ad Ittiri un Piano per il verde urbano. Insomma quel documento progettuale che potrebbe evitare, nell' immediato futuro, un rilevante spreco di denaro pubblico e rendere di fatto fruibilissimo il verde per i cittadini all' interno del perimetro urbano. In tantissime città del mondo, invocando proprio i modelli culturali della sostenibilità delle aree urbane e del ruolo che riveste il verde si stanno riscoprendo gli orti urbani. Una sorta di agricoltura sociale in perfetta linea con le città giardino previste da alcuni accordi e protocolli internazionali. Auspichiamo un intervento risolutore del Sindaco Sau sulla eventualità di studiare, se già non è stato fatto, una progettazione sulla salvaguardia e sul rilancio del Verde Urbano. Di seguito l' interrogazione del Consigliere Giacomo Zara.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Ittiri 06/07/2017
Al  Sindaco del Comune di Ittiri                        Signor   Antonio Sau


Oggetto: Interrogazione stato  degli alberi di Leccio siti nella  Piazza Umberto Ittiri.
                         

Il sottoscritto Giacomo Zara, in qualità di Consigliere Comunale del “ Gruppo Autonomo per Ittiri”, ha ricevuto delle segnalazioni da parte di tanti cittadini, sullo stato di degrado in cui versano le piante latifoglie (Leccio) site nella stessa Piazza da numerosi anni.
Premesso  che gli spazi verdi pubblici, ben conservati, è da tutti considerato tra i principali elementi di pregio di una città ! La presenza del verde ornamentale in un ambiente urbano è  una riserva preziosa per la città di Ittiri; essa trova più ragioni per essere tutelata  in quanto svolge diverse importanti funzioni come per esempio: funzione di estetica,  di purificazione dell’aria, sociale e culturali, poiché la  Piazza è frequentata assiduamente sia dai bambini che dagli anziani.
Preso atto che anche le piante si ammalano, e le cause possono essere diverse: parassiti, difficoltà ad elaborare strategie di difesa come aspetti ambientali, tossicologici, igienico-sanitari.
Per quanto sopra esposto, La Interrogo per sapere se Ella abbia provveduto ad  attivarsi  per valutare le cause che abbiano provocato la eventuale malattia alle latifoglie, le quali si presentano molto sofferenti  con rami  e foglie secche  su tutta la chioma,  per la salvaguardia delle stesse e per la riqualificazione del verde della Piazza Umberto.
Si attende cortese  risposta scritta urgente
                                                                                                   Il Consigliere Comunale
                                                                                                            Giacomo Zara
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Non ha torto Giacomo Zara a sollevare questo importante problema (che magari è comune ad altre zone ed aree urbane sotto attacco parassitario) perchè sono davvero numerose, e tutte ovviamente importanti, le funzioni svolte dal verde urbano. Ve ne elenchiamo alcune, estrapolate da studi specifici di settore e redatte da esperti che possono farci comprendere quanto sia di vitale importanza la difesa, la manutenzione e la tutela del verde urbano:
1) funzione ecologico-ambientale: il verde, anche all’interno delle aree urbane, costituisce un fondamentale elemento di presenza ecologica ed ambientale, che contribuisce in modo sostanziale a mitigare gli effetti di degrado e gli impatti prodotti dalla presenza delle edificazioni e dalle attività dell’uomo. Fra l’altro la presenza del verde contribuisce a regolare gli effetti del microclima cittadino attraverso l’aumento dell’evapotraspirazione, regimando così i picchi termici estivi con una sorta di effetto di “condizionamento” naturale dell’aria.
2) funzione sanitaria: In certe aree urbane, in particolare vicino agli ospedali, la presenza del verde contribuisce alla creazione di un ambiente che può favorire la convalescenza dei degenti, sia per la presenza di essenze aromatiche e balsamiche, sia per l’effetto di mitigazione del microclima, sia anche per l’effetto psicologico prodotto dalla vista riposante di un’area verde ben curata.
3) funzione protettiva: il verde può fornire un importante effetto di protezione e di tutela del territorio in aree degradate o sensibili (argini di fiumi, scarpate, zone con pericolo di frana, ecc), e viceversa la sua rimozione può in certi casi produrre effetti sensibili di degrado e dissesto territoriale.
4) funzione sociale e ricreativa: la presenza di parchi, giardini, viali e piazze alberate o comunque dotate di arredo verde consente di soddisfare un’importante esigenza ricreativa e sociale e di fornire un fondamentale servizio alla collettività, rendendo più vivibile e a dimensione degli uomini e delle famiglie una città. Inoltre la gestione del verde può consentire la formazione di professionalità specifiche e favorire la formazione di posti di lavoro.
5) funzione igienica: le aree verdi svolgono una importante funzione psicologica ed umorale per le persone che ne fruiscono, contribuendo al benessere psicologico ed all’equilibrio mentale
6) funzione culturale e didattica: la presenza del verde costituisce un elemento di grande importanza dal punto di vista culturale, sia perché può favorire la conoscenza della botanica e più in generale delle scienze naturali e dell’ambiente presso i cittadini, sia anche per l’importante funzione didattica (in particolare del verde scolastico) per le nuove generazioni. Inoltre i parchi e i giardini storici, così come gli esemplari vegetali di maggiore età o dimensione, costituiscono dei veri e propri monumenti naturali, la cui conservazione e tutela rientrano fra gli obiettivi culturali del nostro consesso sociale.
7) funzione estetico-architettonica: anche la funzione estetico-architettonica è rilevante, considerato che la presenza del verde migliora decisamente il paesaggio urbano e rende più gradevole la permanenza in città, per cui diventa fondamentale favorire un’integrazione fra elementi architettonici e verde nell’ambito della progettazione dell’arredo urbano.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------

Vabbè, lo sappiamo che è chiedere troppo, del resto i nostri spazi verdi urbani vengono utilizzati, visto che non c'è alcun controllo, per farci cagare i cani (che non hanno alcuna colpa...).