Overblog Segui questo blog
Edit page Administration Create my blog

L' invito alla presentazione del Mercato Contadino di Ittiri

L' invito alla presentazione del Mercato Contadino di Ittiri

Siamo sempre stati a favore, lo abbiamo scritto tantissime volte ben dieci anni fa, sin dagli inizi della esperienza nel campo della informazione globale, di tutte quelle politiche orientate verso quel giusto e meritato rilancio non solo della nostra particolare coltivazione agricola ma specialmente della valorizzazione delle qualità, delle specialità e delle primizie che le nostre attività produttive offrono al mercato interno ed anche dell' intero territorio. Non escludevamo, allora come adesso, la possibilità che era tempo di riscoprire, finalmente, quella categoria di lavoratori della Terra, oggi definiti Imprenditori Agricoli, ma su questo dovremmo anche accordarci sul significato di Contadini... che, con il loro quotidiano sacrificio riescono a produrre dei prodotti di vera eccellenza e di sana qualità. Però, (c'è sempre un però nelle nostre analisi critiche), in modo ben congegnato (che malelingueee!) dal cilindro della Giunta Comunale ittirese, (sempre distrattissima e assentissima alle richieste di aiuto da parte di queste categorie produttive e le tante rimostranze e manifestazioni fatte nel passsato...) viene fuori una grandissima,bellissima, simpaticissima novità in questo campo (a Babbo morto, cioè quando i buoi rischiano di scappare dalla stalla...): il Mercato Contadino, "prendas de terra nostra". Questi, i membri della giunta intendo, evidentemente vivevano sulla luna quando, sotto la responsabilità della Amministrazione Comunale guidata da Leonardo Fiori, l' allora Assessore all' Agricoltura Battista Diez si arrabbattava a studiare, elaborare, proporre e portare avanti quelle politiche di rilancio della "Contadineria" ittirese i quali erano, e sono tutt' ora, custodi e detentori non solo di tecniche di coltivazione antiche e genuine ma che riuscivano e riescono, senza l' aiuto di questa giunta che per mero interesse elettorale vuole presentarsi verginella..., a farsi "dare" dalla Terra il miglior prodotto possibile. Quindi leggiamo che..." martedì 10 marzo, alle ore 17.00 presso la Sala convegni Ex Pretura in via Sassari 52, l’Amministrazione Comunale di Ittiri presenta il progetto per la costituzione del mercato contadino ittirese “Prendas de terra nostra”.
Dal sito web rileviamo che..." Obiettivo del mercato contadino è quello di valorizzare i prodotti locali del territorio di Ittiri e sensibilizzare i consumatori all’acquisto di prodotti provenienti dalla filiera corta." Ma non arrivano in vergognoso ritardo ?
Sul sito si informa che..."L’ Amministrazione Comunale intende così perseguire due importanti risultati: permettere ai produttori di promuovere e vendere direttamente i propri prodotti, senza l’aggravio dei costi di intermediazione e al tempo stesso tutelare il consumatore che potrà acquistare presso il mercato prodotti freschi, genuini e soprattutto ad un equo prezzo per un’agricoltura costruita dal basso, nel rispetto della terra e della dignità di chi ci vive e lavora." Cacchio ! Ma questo accade già da tantissimi anni ! Grazie alla Coldiretti sono nati i punti di "Agricoltura Amica" attraverso i quali i nostri produttori da anni propongono i loro migliori prodotti a costi accessibili. Dal sito rileviamo ancora che... " L’Amministrazione Comunale, tramite il progetto “Prendas de Terra Nostra”, intende dar vita al primo mercato contadino ittirese, uno spazio commerciale riservato ai produttori agricoli per promuovere e valorizzare i prodotti tipici del territorio. La prospettiva è quella di fornire a produttori e consumatori un’opportunità per accorciare la filiera d’acquisto attraverso un nuovo modo di produrre, consumare e soprattutto di distribuire. Un nuovo modello economico improntato ai principi di rispetto e conservazione del territorio e dell’ambiente. Il Mercato Contadino non ha solo un valore commerciale, ma è un’occasione per poter conoscere ciò che viene prodotto nel territorio di Ittiri e parlare con chi, in prima persona, lavora rispettando antichi metodi." Bellissimi presupposti ed obiettivi, peccato che già altri prima di loro, molto prima, avevano già predisposto le progettazioni e l' idea della valorizzazione dei nostri Lavoratori della Terra. Naturalmente tutta la gestione, ma era prevedibile vista la mentalità "pro esterofilia" che ha sempre caratterizzzato questa giunta municipale (ma si sà ad Ittiri non c'è traccia di professionisti...), sotto il profilo della Organizzazione Generale, alias Segreteria Organizzativa, è stata affidata (nascondendo la sigla dell' azienda che offre la propria qualificata Consulenza di direzione e organizzazione aziendale) alla SYNESIS S.R.L. che ha sede, ma guarda un pò !, non ad Ittiri o, male che vada ad Uri oppure ad Usini o, nella peggiore delle ipotesi a Sassari no, questa Azienda, certamente seria e qualificata (ma vorremmo saperne di più...) ha sede nientepopòdimenochè a Cagliari ! Si, in Via Tuveri Giovanni Battista n. 10 avente numero telefonico: tel. 070 3495368. Che figura di merd.....Resta inteso che l' iniziativa, anche se è giunta tardivamente e viene inserita, in modo strumentale, in un periodo particolare della vita politica di Ittiri che dovrà a Maggio andare al rinnovo del Consiglio Comunale, è da sostenere e da centuplicare perchè Ittiri merita per davvero un rilancio effettivo. Però, ci teniamo a dirlo con simpatia, a prendere per il sedere il cittadino ittirese ignaro di queste malizie politiche, c'è sempre tempo. Almeno si poteva aspettare il dopo le elezioni per raccontar balle e per presentare per novità assolute cose già vissute, già programmate, già proposte, macinate e digerite da altri e che sono state sempre osteggiate proprio da quel partito che oggi vorrebbe rifarsi una verginità con gli Agricoltori. Doppia vergonga !

Contadinerie...
Tag(s) : #Politica Locale

Condividi pagina

Repost 0