Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mariangela Campus, della FSI sassarese, denuncia l'ultima beffa perpetrata contro i dipendenti dell' AOU di Sassari. I cittadini chiamati alla mobilitazione generale per una sanità più Giusta.

Sassari, 10 ottobre 2016.

Come è buffo, e tragico, questo Mondo Sanitario sassarese e Sardo in generale. Mentre il presidente della Regione Sardegna Pigliaru si dice soddisfatto per aver trovato gli uomini giusti per affrontare una sfida importante, decisiva, per la Sardegna cioè rimettere in sesto la sanità (rigorosamente NON Sardi fatte le dovute eccezioni). E l’assessore Arru, per non essere da meno, andando a ruota del suo presidente, parlava orgogliosamente del nuovo entusiasmo che anima la giunta per la realizzazione della ASL Unica, dicendosi convinto di " potercela fare tutti insieme". E mentre anche il presidente della commissione sanità del Consiglio regionale Perra, accodandosi paraculisticamente, aggiungeva che: "Due anni fa nessuno avrebbe creduto nell’Asl unica, ma grazie all’intransigenza della Giunta e della maggioranza, siamo arrivati a questa sfida". Ebbene, cari lettori, qualcosa di brutto e di insipido bolliva nella pentola sanitaria sassarese. A scoperchiare questa pentola di sorprese e bocconi amari, a danno dei lavoratori dell' Azienda Ospedaliera Universitaria, è stata, come sempre del resto in questi ultimi dieci anni, Mariangela Campus segretaria territoriale della FSI di Sassari. Non si conoscono ancora le posizioni delle tre sigle storiche che, pare, siano "desaparecidas" e affette da quell' orribile e fastidiosa otite catarrale cronica e recidivante con scapellamento a sinistra che non permette loro di vedere, di sentire e di parlare. "L'ennesima e intollerabile beffa per i dipendenti dell'AOU di Sassari - esordisce Mariangela Campus - consiste nel non poter ricevere le spettanti indennità previste dal C.C.N.L. ovvero turni, guardie, reperibilità, straordinari ecc. ecc., nella mensilità di ottobre, perché l'ufficio preposto al conteggio delle spettanze è stato trasferito in una stanza del Palazzo Rosa".

Cacchio! Cribbio ! Arcigasp ! Alla faccia della collocazione degli "uomini giusti nei posti giusti" in grado di affrontare quella sfida importante, di memoria pigliariana, noto a tutti gli addetti ai lavori ed ai genuflessi a 90° del 2014, come "Il candidato col cognome giusto" !! Qui siamo nella piena vergogna sanitaria arricchita, tanto per ridere, dall' importante riconoscimento al commissario dell' AOU sassarese Giuseppe Pintor da parte dell’assessore che lo ha ringraziato caldamente "per il lavoro svolto e per aver raggiunto gli obiettivi assegnati". Quali obiettivi ci domandiamo. Quelli di cui parla la FSI che sono sempre a danno degli operatori che prestano la propria opera nella struttura universitaria ? Ironicamente, richiamando anche il riso amaro, Mariangela Campus aggiunge : "Anche noi, ci uniamo al ringraziamento (sic): lo ringraziamo, assieme al Commissario straordinario della ASL di Sassari, di essersi reso complice dello smantellamento di una struttura che funzionava ed erogava servizi di eccellenza sanitaria alla città e al suo territorio". Cosa buona e giusta questa affermazione. Altro che rimettere in sesto la Sanità Sarda ! Ci pare di capire che il presidente Pigliaru, prorettore dell’università di Cagliari, docente di Economia politica alla facoltà di Giurisprudenza cagliaritana, laureato in Scienze Politiche, specializzato alla Scuola Superiore di Economia "Enrico Mattei" di Milano, e anche alla Cambridge University (GB) con il Master Philosophy in Economics, autore di moltissime e apprezzate pubblicazioni, libri e articoli su riviste specializzate nazionali e internazionali, gli sia sfuggito, a sua insaputa, qualcosa di mano.

Ma leggiamo il comunicato della Segreteria Territoriale della FSI di Sassari.

........................................................................................................................................................

Comunicato stampa

L'ennesima e intollerabile beffa per i dipendenti dell'AOU di Sassari consiste nel non poter ricevere le spettanti indennità previste dal C.C.N.L. ovvero turni, guardie, reperibilità, straordinari ecc. ecc., nella mensilità di ottobre, perché l'ufficio preposto al conteggio delle spettanze è stato trasferito in una stanza del Palazzo Rosa.

Fin qui niente di anormale, il problema è che quando si è provveduto al trasloco nella nuova sede ci si è resi conto che la stanza destinata al personale transitato non era attrezzata per quel tipo di lavoro, mancanza di terminali per i pc, telefoni e quant'altro necessario per il delicato lavoro da svolgere; infatti, il locale veniva utilizzato come magazzino del piano.

Nel giornale del 02/10/2016 abbiamo letto dei ringraziamenti pubblici fatti dal Presidente della Giunta regionale Pigliaru al Commissario straordinario Pintor per aver portato a termine gli obiettivi fissati, compreso l'accorpamento del presidio ospedaliero SS. Annunziata nell'AOU. Poche parole che nascondono il calvario del personale che, oltre a lavorare senza materiale, con turnazioni estenuanti per la carenza di personale, adesso si vede anche ridotto lo stipendio a causa di chi doveva, come minimo, effettuare un sopralluogo per accertarsi dell'idoneità del locale stesso.

Anche noi, ci uniamo al ringraziamento (sic): lo ringraziamo, assieme al Commissario straordinario della ASL di Sassari, di essersi reso complice dello smantellamento di una struttura che funzionava ed erogava servizi di eccellenza sanitaria alla città e al suo territorio.

La scrivente Segreteria, stanca di segnalare disfunzioni, di denunciare l'atteggiamento arrogante e dilatorio dei due Commissari della sanità sassarese, ha deciso di passare dalle parole ai fatti, organizzando per i prossimi giorni una grande manifestazione dei lavoratori e della popolazione del territorio per dire basta alla politica messa in campo dal governo della regione che preclude ai cittadini la possibilità di accedere alle cure previste dal S.S.N. o se lo fanno questo avviene tra mille difficoltà e il più delle volte pagando di tasca!

La Segretaria Territoriale F.S.I. Sassari

Mariangela Campus

...................................................................................................................................................

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Presidente Pigliaru riconosciamo tutti i suoi titoli onorifici e le interessantissime ed utilissime pubblicazioni e libri. Le rammentiamo però che Lei è la persona indicata dal Partito democratico a presiedere il Governo Regionale e, in quel particolare momento storico, era l' unica persona che avrebbe aiutato ad uscire da quello scandalo politico che aveva coinvolto diversi esponenti Pd nella giunta precedente. Come mai è così distratto ? Come si intenderebbe rilanciare e riqualificare la Sanità Sarda forse riducendo i servizi di eccellenza ? Inasprendo gli animi dei dipendenti e dei lavoratori del comparto ? E' forse questo il motivo per cui avete importato dal continente i cosiddetti esperti : Moirano, D’Urso e altri ? Abbiamo la netta impressione che nessun Sardo ha accettato una filosofia gestionale votata ai tagli, ai ridimensionamenti, alla strategia del "tagliare servizi per risparmiare". Tutto ai danni, come accade ormai da secoli in Sardegna, degli Utenti della Sanità isolana e sassarese in particolare. E' questo il nuovo corso ? Sta tutta qui la sua filosofia ?

Tag(s) : #Sanita